Sartorie Clandestine, la nuova vita del denim vintage

Sartorie Clandestine ci propone il suo nuovo concetto di moda che guarda al futuro, in un periodo così particolare della storia del mondo in cui il Coronavirus spinge sempre più attività a rivedere il proprio modo di esistere e di lavorare. Ecco l’innovativa proposta di moda di Sartorie Clandestine che punta su unicità, made in Italy, vintage e riuso!

La moda al tempo del Coronavirus

La diffusione del Covid 19 e il suo impatto sull’economia italiana e mondiale spingono sempre più aziende a mobilitarsi convertendo la propria produzione e adattandosi alle esigenze del presente nella speranza di vedere nascere un domani migliore. Il lockdown imposto dal governo ha posto uno stop ad attività, dai piccoli ai grandi commercianti e produttori, che da sempre hanno lavorato a ritmi altissimi per star dietro a un sistema di fast fashion sempre più competitivo, rapido e spietato.

Ma tutto si è dovuto fermare di colpo e l’impatto economico e sociale, le conseguenze sono ancora da vedere, difficili in molti casi anche da immaginare. Fatto sta che dalla tragedia di molti stanno nascendo anche nuove possibilità. Grandi nomi della moda come Giorgio Armani hanno deciso di fare un passo indietro e rivedere il loro modo di pensare e lavorare. Un nuovo concetto di moda sembra essere all’orizzonte, come ci fa sapere anche Sartorie Clandestine.

Scoprite come anche Chantelle produce mascherine riutilizzabili.

Sartorie Clandestine: vintage, riuso e made in Italy

Chi è Sartorie Clandestine? Parliamo di un nuovo brand e-commerce di jeanseria nato in Molise nel 2019. Una start-up che unisce streetwear e artigianato sartoriale per dare nuova vita al denim d’annata vintage, producendo solo pezzi unici. L’upcycling e il riuso sono il suo punto di forza. Lo scopo è quello di trasformare capi vintage quali i mitici Levi’s in pezzi unici di cui esiste una sola taglia per ogni modello. Il nuovo concetto di moda lanciato da Sartorie Clandestine si basa su 5 principi:

  • Unicità: il marchio propone denim esclusivi, pezzi unici a prezzi accessibili in risposta alla standardizzazione del consumo di massa. Articoli assolutamente originali che solo noi avremo nel nostro armadio!
  • Artigianato: Sartorie Clandestine produce in piccoli numeri puntando sull’importanza del dettaglio a un costo sostenibile, mixando streetwear e sartoria rigorosamente made in Italy.
  • Sostenibilità: in risposta ai milioni di tonnellate di vestiti buttati ogni anno, il brand punta su riuso e upcycling dei capi vintage, e usa lavorazioni eco-friendly per trasformali in creazioni uniche ed esclusive.
  • Vintage: il marchio parte dai jeans d’annata Levi’s, sinonimo di vintage come pochissimi altri capi al mondo, e li usa come base per creare capi pronti a dettare le regole della moda del futuro.
  • Tuo: il marchio assicura a ogni cliente che il capo selezionato sul sito web è proprio quello che riceverà a casa, e non c’è nessuna possibilità che possa esisterne un doppione.

I negozi

Sartorie Clandestine propone una collaborazione innovativa con gli store. Permette infatti a ogni negozio di creare una capsule collection in esclusiva, progettata per essere venduta solo nello store richiedente. Capi ad hoc per le esigenze e le richieste di ogni territorio e di ogni realtà commerciale, per far crescere il retail.

Il brand focalizza l’attenzione sul made in Italy e sul locale, al fine di mantenere vive start-up e piccoli produttori e aiutarli a intravedere la strada verso il futuro e la rinascita. Perché, come in tantissimi continuano a ricordarci, #andràtuttobene!

Cosa ne pensate dell’iniziativa innovativa di Sartorie Clandestine?

#sartorieclandestine #limitededition #streetwear  #riuso #jeans #levis #levisvintage #madeinitaly #denimaddicted

 

By | 2020-05-02T09:20:42+00:00 maggio 2020|Abbigliamento, MODA|