Alessandro Gilles a/i 2017/2018, fusione di classicità e stile contemporaneo

Alessandro Gilles, azienda storica della sartoria campana con radici salernitane, propone per l’A/I 2017-18  una collezione di capi maschili dallo stile senza tempo, ma nuovi negli  accostamenti di colori, pattern e textures, adatti all’uomo contemporaneo che ama essere sempre al passo con le più attuali tendenze della moda.

Ieri, oggi e domani si fondono in una collezione in cui la parola d’ordine è eccellenza. Alessandro Gilles attinge da una storia sartoriale nata nel 1988, iniziata dalla famiglia  Spera e tramandata di generazione in generazione. Nonni, zii, cugini, vissuti respirando l’odore del territorio e giocando tra i filati, mettendo a frutto le tecniche artigianali campane e esaltando lo stile unico italiano.

La collezione autunno/inverno 2017 di Alessandro Gilles è un’ode allo stile senza compromessi, quello classico. Guardando gli abiti sembra quasi di poter percepire il profumo avvolgente di chi lo indosserà, un uomo sicuro di sé, che attraverso la cura di se stesso, l’attenzione per i dettagli e per le fini lavorazioni, afferma la propria autorevolezza, ma lo fa con un pizzico di giocosità e ironia.

Una collezione che mette insieme tessuti dallo stile intramontabile e ricercati tagli sartoriali interpretando, attraverso gli accostamenti tra essi, le mille sfaccettature dell’uomo di oggi.

Protagonisti della collezione infatti sono lane gessate, jersey armaturati, flanella, pura lana merinos, cotone, fino ad arrivare all’iper tecnico neoprene, montati in giacche doppiopetto, gilet, abiti, cappotti, pantaloni, arricchiti da lavorazioni decostruite, accoppiate e tagli vivi. Ogni realizzazione è resa vivace dall’applicazione di bottoni particolari e foderata con tessuti a contrasto, impunture interne e filetti dei taschini ipercolorati.

I tessuti divengono interpreti del linguaggio estetico di chi li indossa: la flanella, preziosa e silenziosamente elegante, veste l’uomo carismatico e di potere; il gessato, tira fuori l’istinto predatore; il cotone, versatile e disimpegnato, si adatta alle varie occasioni dell’uomo e alla sua vita frenetica; Alessandro Gilles a/i 2017/2018, fusione di classicità e stile contemporaneo il principe di Galles esprime l’orgoglio per le proprie origini, mentre pois e squadroni la voglia di sorridere e non prendersi sul serio.

Alessandro Gilles invita a mescolare capi secondo il proprio istinto e umore.

Magnetismo, forza, uniti all’amore per la tradizione, allo stile magistrale e carismatico, concetti che emergono anche nelle foto della campagna a/i, dove l’uomo Alessandro Gilles affonda le mani nelle proprie radici, traendone forza e vestendosi d’orgoglio.

Anche il colore diviene un gesto espressivo: i classici blu, azzurro, grigio, celeste, sono intervallati da frizzanti senape, ghiaccio e bordeaux.Alessandro Gilles a/i 2017/2018, fusione di classicità e stile contemporaneo

Alessandro Gilles (www.alessandrogilles.it) – Una passione di famiglia diventata realtà d’eccellenza. Il marchio nasce nel 2002, ma la sua storia è una storia antica, fatta di tradizione, di sapere e mani che intrecciano filati preziosi. Nel 1988 infatti venne fondata la sartoria Francesco Spera, padre di Salvatore, fondatore del brand. La sartoria era un’istituzione di San Cipriano Picentino, un borgo situato in una vallata tra la Costiera Amalfitana e quella Cilentana. Una terra ricca di passione, colore, profumi, sapori, votata all’eccellenza produttiva. La sartoria Francesco Spera, si specializzò nella produzione di abiti, giacche, cappotti e pantaloni per conto di marchi importanti dell’abbigliamento italiano e sarti, sarte e maestri artigiani che vi lavoravano, hanno tramandato il know how a Salvatore e Gian Michele, figli di Francesco. I due fratelli hanno portato avanti con orgoglio l’azienda di famiglia, aggiungendo al sapere tramandatogli, studi e tecniche innovative. Ben presto, hanno dato vita alla Effetre srl, azienda specializzata nella ricerca stilistica, creazione dei modelli e conseguente produzione, nata nel 2002. Nel 2006, il salto: nasce Alessandro Gilles, la perfetta sintesi di questa storia unica, fatta di rivoluzioni stilistiche ancorate a una forte tradizione sartoriale, quella salernitana del Made In Italy, quella delle mani che toccano i tessuti e delle dita che rifiniscono i capi, ma con lo sguardo rivolto al futuro.

By | 2017-10-10T15:37:50+02:00 Ottobre 2017|Abbigliamento, MODA|