Arredamento DESIGN In Evidenza

Il rubinetto perfetto per la tua cucina

Il rubinetto perfetto per la tua cucinaLe tipologie di rubinetti in vendita sono molteplici e acquistare il rubinetto giusto può risultare difficile se non si prendono in considerazione alcuni aspetti, primo tra tutti la praticità e la combinazione con il resto dell’arredo cucina.
Il rubinetto, poi, è tra gli elementi di arredo più utilizzati durante il giorno, così come per la stragrande maggioranza la cucina è l’ambiente più vissuto della casa. Infatti, che sia per lavare la verdura, pulire i piatti, riempire il secchiello con l’acqua per annaffiare le piantine sul terrazzo e sul balcone o semplicemente per sciacquarsi le mani, il rubinetto viene costantemente aperto e chiuso.

E per questo motivo si deve acquistare un rubinetto per la cucina che sia comodo, pratico e funzionale. Senza però rinunciare al design.

Tipologie di rubinetti per cucina

Il rubinetto e il lavello sono elementi indispensabili per la costituzione di una cucina. Se stai pensando a quale rubinetto scegliere, prima di tutto, è importante conoscere le proprie esigenze. E dunque se il rubinetto sia destinato ad un ambiente frequentemente e quotidianamente vissuto o se sia destinato ad un ambiente poco vissuto, quindi molto curato nell’aspetto ma riservato agli ospiti.

Nel primo caso le parole che guidano la scelta sono praticità, resistenza e qualità. Di solito, la rubinetteria lavelli cucina propone modelli di diversa tipologia, quali rubinetto con manopole, rubinetto a bocca alta, rubinetto monocomando o rubinetto touch e tanto altro che si differenziano ulteriormente per materiale di composizione e per colore.

  • Il rubinetto con manopole o bicomando è una proposta classica e tradizionale di rubinetti per lavello. Questo modello prevede che la miscelazione dell’acqua avvenga tramite una manuale regolazione dell’acqua calda e fredda per avere acqua tiepida. I rubinetti con manopole sono solitamente disponibili nel modello a parete o appoggiato alla base. Sono realizzati in diversi materiali: conosciuti anche i modelli in ottone che definiscono un arredamento retrò, solitamente installati in ambientazioni rustiche quali le tavernette.
  • Il rubinetto monocomando è costituito da un’unica maniglia che solitamente si trova a lato per i rubinetti a bocca alta e sopra per i rubinetti a canna bassa. Questo tipo di rubinetto, attraverso i movimenti su-giù, destra-sinistra della maniglia, regola la temperatura e la quantità dell’acqua che si vuole erogare. Tale tipologia è molto pratica ed è spesso installata in cucine molto vissute.
  • Il rubinetto con doccetta estraibile è fortemente suggerito per quelle cucine che hanno un lavello molto ampio. La doccetta estraibile è molto utile per lavare la verdura e pulire i piatti evitando che il getto dell’acqua schizzi ovunque e quindi consente di portare il getto d’acqua solo dove ci serve. E’ una soluzione moderna che gli appassionati della cucina preferiscono alle altre e che conferisce all’arredo cucina un vero e proprio tocco di design.
  • Il rubinetto reclinabile è, invece, una soluzione perfetta per quelle cucine che presentano l’installazione del lavello sotto ad una finestra. La possibilità di reclinare il rubinetto permette di aprire e chiudere la finestra sovrastante senza alcun tipo di problema perchè non ne ostacola il movimento. Dicasi lo stesso per l’innovativa invenzione del rubinetto a scomparsa, che fuoriesce dal piano del lavello con un semplice tocco e che, una volta utilizzato, può essere riposto e si appiattisce nel piano cucina.
  • Da distinguere ancora rubinetti a canna alta e rubinetti a canna bassa. In generale la scelta dell’altezza della canna dipende dal tipo di uso che ne si vuole fare: i rubinetti a canna alta sono molto comodi per riempire pentole alte ed ampie, borracce e oggetti più voluminosi. Differentemente, i rubinetti a canna bassa sono le soluzioni migliori per cucine piccole, in cui non si ha molto spazio a disposizione.
  • Se sei un amante della tecnologia, allora non rinunciare a portarla in cucina! I nuovi modelli di rubinetti touch supportano la riduzione del consumo di acqua perché si azionano soltanto nel momento in cui ci si avvicina al sensore. Sono oggetti di design e si combinano perfettamente ad ambienti moderni e di ultima generazione.

Ogni tipologia di rubinetto si differenzia, inoltre, nella geometria della struttura, nei materiale e nella colorazione. Esistono infatti rubinetti dalla forma più rotonda ed aggraziata, altri invece sono esempi di modernità quindi più spigolosi ed essenziali; non mancano modelli di rubinetti vintage dalla struttura più bombata. Insomma, sta a te decidere come completare l’arredo della cucina curando i minimi dettagli e acquistando il rubinetto

Articoli simili

UNICA, una linea di elettrodomestici…in pelle!

anna.rubinetto

Tritty: da Termozeta il tritatutto che non può mancare in cucina!

claudia.dimeglio

Look da cartone animato: è Mr. Magic,il divertente frullatore proposto da QVC!

anna.rubinetto

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.