Volkswagen, la lunga storia di un marchio vincente

Volkswagen, la lunga storia di un marchio vincente

Dire Volkswagen fa subito venire in mente auto affidabili, di solida costruzione tedesca e, perchè no, anche dalle linee moderne e alla moda.

Volkswagen è un marchio automobilistico tedesco (sigla “VW”), di proprietà dell’omonimo gruppo, Volkswagen Group. La sua sede si trova a Wolfsburg, in Germania.

L’azienda produce molti veicoli, tra cui moto, auto, veicoli commerciali, macchinari a turbina e motori a combustione interna. 

Ecco in breve la storia del marchio Volkswagen:

I primi anni (1937–45). La fondazione risale al 1937, la prima auto prodotta è stata il cosiddetto maggiolino (nome originale Volkswagen Beetle, chiamato anche Porsche Type 60 e Volkswagen Type 1). Allo scoppio della seconda guerra mondiale, l’azienda ha cominciato a produrre veicoli militari, tra cui Porsche Type 82 e l’ambizioso Type 166.

Dopoguerra (1945-70). Dopo la guerra è ripresa la produzione del maggiolino Volkswagen Beetle;  ne sono stati introdotti anche nuovi modelli, come Volkswagen Type 2, Volkswagen Type 3 e Volkswagen Type 4. Gli ultimi modelli avevano una struttura monoscocca e potevano avere in dotazione il cambio automatico e l’iniezione elettronica.
Nel 1965 la Daimler-Benz è diventata una sussidiaria di VW per la ripresa della produzione di modelli Audi. Anni ’70.
La produzione del marchio si è ampliata, con il modello Type 131 Super Beetle (diventato famoso come “Maggiolino super”). La versione più avanzata aveva in dotazione sospensioni di tipo MacPherson, sistema di pignone e cremagliera per sterzare, parabrezza curvo.
Poi sono arrivati tanti nuovi modelli: Golf, Passat, Polo, Scirocco, seguiti da Jetta e Caddy.

Anni ’80. Vengono introdotte nuove generazioni di Golf, Passat e Scirocco. L’azienda acquisisce il 75% delle azioni della SEAT spagnola.Il modello Scirocco viene sostituito dal successore, modello Corrado.

Anni ’90. VW completa nel 1990 l’acquisto di SEAT e nel 1995 arriva a possedere il 70% dell’azienda Škoda automobilová a.s. (produttore automobilistico della Repubblica Ceca).
Nel 1991, la Golf di terza generazione vince il titolo di “Auto europea dell’anno”. Inizia la produzione del Nuovo Maggiolino e dei modelli Sharan, Lupo e Golf Mk4. Anni 2000.
Vengono lanciati sul mercato i modelli VW Golf di sesta generazione, Passato di sesta generazione e Jetta di quinta generazione.
Il nuovo sistema GTI viene accolto con entusiasmo dagli utenti e vince vari titoli e riconoscimenti: “Miglior auto sportiva sotto i $25.000” (Consumer Reports) e “Top Ten del 2007” (Car and Driver), “Auto dell’anno 2007” (Automobile Magazine). VW produce il suo primo SUV compatto col modello Touareg lanciato nel 2002, seguito nel 2006 dal modello Tiguan.
Nel mercato americano (USA e Canada) viene introdotto il modello Volkswagen Routan

Volkswagen nel presente.
Negli ultimi dieci anni sono stati lanciati la Passat B7 e la VW XL1, 
oltre al modello Volkswagen Atlas.

La produzione del Maggiolino è stata interrotta nel luglio 2019.
Sempre nel 2019, al Salone dell’Auto di Francoforte, è stato lanciato il modello Volkswagen ID.3 che l’azienda chiama auto elettrica per l’inizio di una “nuova era”. VW ha annunciato anche un programma per aiutare a ricostruire tutti i vecchi modelli del Maggiolino, ma come veicoli elettrici. Nel 2018 l’azienda aveva sul mercato globale una quota del 7,38% ed era il secondo produttore al mondo per copertura di mercato, dopo la giapponese Toyota.
Nel 2019, VW ha venduto 6.746.204 veicoli con un fatturato in crescita per il gruppo Volkswagen Group, che raggiunge i 235.849 miliardi di Euro. Ecco quali sono i modelli Volkswagen più venduti nel 2018:  

Tiguan: 861.331 unità vendute;  

Polo/Virtus: 855.179 unità vendute;

Golf: 805.752 unità vendute.

Sul sito espertoautoricambi.it puoi acquistare tutto il necessario per la tua Volkswagen.

By | 2020-05-17T09:36:28+00:00 maggio 2020|News|