5 consigli da Wiko come si pulisce lo smartphone senza danneggiarlo?

5 consigli da Wiko come si pulisce lo smartphone senza danneggiarlo?

Wiko stila una pratica guida per la pulizia dello smartphone ecco i  cinque consigli da seguire passo dopo passo per pulire il proprio device in tutta sicurezza

In questi giorni dove le raccomandazioni sull’igiene personale e degli ambienti sono all’ordine del giorno al fine di essere osservate scrupolosamente, Wiko – il brand franco-cinese di smartphone – ha voluto fornire ai suoi utenti delle linee guida per una pulizia accurata e sicura del proprio smartphone.

Se infatti è corretto e doveroso lavare le mani più volte al giorno, è altrettanto opportuno prestare attenzione anche all’igiene di uno strumento come il telefonino, utilizzato intensamente, maneggiato talvolta da più persone, poggiato su superfici sempre diverse nell’arco di una sola giornata.

Come fare dunque per evitare che lo smartphone diventi un ricettacolo di germi, microbi, polvere e sporcizia? Questi i cinque consigli di Wiko: 

  1. Assicurarsi che lo smartphone sia scollegato da qualunque fonte di alimentazione, dispositivo o cavo esterno. A quel punto, spegnere lo smartphone prima di iniziare le operazioni di pulizia. 
  2. Preparare una soluzione di acqua (50%) e alcol etilico (50%) di facile reperimento in casa. Per agevolare la preparazione si può recuperare uno spruzzino vuoto – ideale se in formato travel per essere riposto in borsa o nello zaino – riempendo il flacone con le due metà.
  3. Prendere un panno morbido monouso – o in alternativa dei dischetti in cotone idrofilo da buttare dopo l’uso – e inumidirlo leggermente con la soluzione di acqua e alcol. Sarà possibile passare il panno su tutta la superficie dello smartphone, prestando maggiore attenzione in presenza di loghi o parti stampate. In questo caso, l’operazione di pulizia dovrà essere fatta con una minima pressione.
  4. Recuperare un secondo panno morbido monouso, evitando asciugamani, panni ruvidi o che possano lasciare residui, per asciugare con cura lo smartphone.
  5. Riaccendere lo smartphone e ripetere l’operazione almeno una volta a settimana, possibilmente una volta al giorno.

Queste buone pratiche di pulizia dello smartphone sono applicabili a tutti i modelli Wiko, dai modelli con back cover in plastica, polimeri o vetro. In generale, salvo particolari indicazioni, i consigli sono validi su qualsiasi dispositivo mobile. 

WIKO

Wiko SAS è stata fondata nel 2011 a Marsiglia in Francia. Oggi opera a livello globale ed è presente in più di 30 Paesi nel mondo, entrando nella Top 5 delle aziende di smartphone in Europa occidentale. Forte del suo successo nel mercato europeo, l’azienda è in crescita nel mercato internazionale in Asia, Africa, Medio Oriente e ora negli Stati Uniti. È membro di French Tech, un’agenzia governativa che promuove l’innovazione e la creazione digitale. Wiko è parte di Tinno Mobile Technology Corp., l’innovativa azienda specializzata nello sviluppo e nella produzione di smartphone, fondata nel giugno 2005 a Shenzhen, in Cina. Il gruppo oggi ha 5 centri di ricerca e sviluppo e 2 siti di produzione che rappresentano 300.000 metri quadrati di area industriale. Tinno conta ora più di 5.000 dipendenti in tutto il mondo, con un fatturato annuo pari a circa 1 miliardo di euro.

By | 2020-03-14T18:33:53+00:00 marzo 2020|Tecnologia|