Shopping online: cosa sono i prodotti “compatibili”?

Shopping online/ cosa sono i prodotti "compatibili"?

Quando si fa shopping online è ormai molto frequente imbattersi in dei prodotti che vengono presentati come “compatibili“; tanti consumatori non hanno ben chiaro di cosa si tratti, di conseguenza è assolutamente opportuno fare chiarezza.

Compatibile non significa contraffatto

Anzitutto bisogna sottolineare che l’aggettivo compatibile non è affatto sinonimo di contraffatto: purtroppo il mercato è pieno di prodotti contraffatti, articoli che presentano il logo di un brand ma che in realtà sono prodotti da tutt’altre aziende, spesso utilizzando materiali e tecniche realizzative scadenti, ma questo non ha niente a che vedere con i prodotti compatibili.

Gli articoli compatibili non hanno nulla di illecito e di poco etico, sono commercializzati in modo assolutamente regolare e trasparente e non vengono spacciati per prodotti di brand differenti.

Fatte queste doverose premesse, dunque, cerchiamo di capire cosa siano i prodotti compatibili, facendo un esempio.

Alcuni esempi di consumabili compatibili

I prodotti compatibili sono prettamente dei consumabili, ovvero sostanzialmente delle “ricariche” da inserire in un dispositivo affinché quest’ultimo funzioni regolarmente.

Numerosi esempi di consumabili compatibili riguardano il mondo delle stampanti, periferiche informatiche estremamente diffuse che sono ormai immancabili negli uffici proprio come nelle abitazioni.

Immaginiamo di possedere la stampante di un determinato brand, come può essere Epson: tale produttore ovviamente propone sul mercato le proprie cartucce affinché i consumatori possano adoperarle nei propri dispositivi.

Sarebbe sicuramente scorretto se altre aziende commercializzassero cartucce e toner utilizzando il marchio Epson, al contrario altre aziende sono libere di produrre e commercializzare cartucce del proprio marchio che sono concepite affinché possano essere utilizzate in dispositivi di altre aziende, come possono appunto essere le stampanti Epson.

Alla luce di questo, quindi, al consumatore si presentano due alternative: collegarsi a uno dei migliori e-commerce specializzati in tali articoli, come La Mia Stampante, per acquistare cartucce del medesimo brand produttore della stampante o per acquistare cartucce compatibili Epson.

Quello appena fatto è solo un esempio di prodotto compatibile: tali articoli infatti stanno diffondendosi sempre di più anche per quel che riguarda le macchinette da caffè, dispositivi ormai diffusissimi che consentono di gustare quest’iconica bevanda in casa, ogni volta che lo si desidera.

Anche in questi casi, infatti, si può scegliere di acquistare capsule e cialde commercializzate dal brand produttore della relativa macchinetta, oppure si possono scegliere capsule compatibili.

Risparmio, ma non a scapito della qualità

Se ci si chiede per quale ragione ci si dovrebbe orientare verso dei prodotti compatibili, la risposta non può che essere il risparmio: questi articoli hanno infatti un costo più conveniente e trattandosi di consumabili, quindi elementi che vanno acquistati periodicamente, in questo modo è possibile garantirsi un risparmio economico importante.

Questo, tuttavia, non deve far credere che i consumabili compatibili siano “di serie B”: ci sono tante aziende che godono di grande blasone e di elevati livelli di gradimento da parte dei consumatori le quali producono consumabili compatibili, facendo in modo che i costi convenienti convivano con dei livelli qualitativi più che soddisfacenti.

Questi sono, dunque, i prodotti compatibili, consumabili che consentono di risparmiare ma che non rappresentano nulla di commercialmente scorretto o poco etico e che, come appena detto, non sono affatto un’opzione che va a scapito della qualità.

By | 2020-07-16T19:32:55+00:00 luglio 2020|Tecnologia|